fbpx

Divisione IBuyer

Il mercato immobiliare è in trasformazione.
Le trasformazioni avvengono secondo diverse direttrici.

Vi è la direttrice tecnologia, la direttrice di processo e garanzie e la direttrice di modello commerciale.

Il mercato immobiliare è da sempre la risultante di rapporti tra privati direttamente o mediati in vario modo e a vario titolo dalla figura delle agenzie immobiliare e del mediatore immobiliare.

Di recente però ha iniziato a farsi strada una nuova forma di modello commerciale, non quello della mediazione ma quello dell’ Istant Buyer.

La differenza, al di la dei tecnicismi, è la seguente:

  1. Nel modello commerciale con il mediatore immobiliare, c’è appunto una figura o un gruppo di figure abilitare e in regola con le varie e stringenti normative che si attivano e si adoperano per fare incontrare le parti (chi vende e chi compra) su un “punto di mezzo” e permetterli quindi di concludere l’affare. Il guadagno del mediatore è dato appunto dalla provvigione di mediazione, solitamente calcolata in percentuale sul prezzo finale di vendita del bene.
  2. Nel modello commerciale dell’ IBuyer, il rapporto non è simmetrico ma asimmetrico, ovvero c’è una figura che (senza approfondire i tecnicismi) in un primo momento è compratore (quindi le parti in gioco sono chi vende e chi compra) e successivamente, secondo modelli ben definiti i cui costi sono molto chiari fin dall’inizio (esempio ristrutturazioni, cambio destinazioni d’uso, valorizzazioni) si toglie il “cappello del compratore” per mettersi quello del venditore. Come si può intuire il guadagno dell’ IBuyer è dato, come nei normali modelli commerciali di distribuzione, dal differenziale tra prezzo di rivendita e prezzo d’acquisto.

Il modello commerciale IBuyer ha pregi e difetti, certamente è molto più rapido e permette di eliminare il rischio di invenduto di mesi e mesi di un immobile, come purtroppo ormai siamo abituati a vedere.

La nostra agenzia immobiliare non è certamente un IBuyer ma nell’interesse di rispondere ad un segmento molto particolare della nostra clientela abbiamo voluto avviare (ed altri arriveranno in seguito) rapporti collaborazione e partnership sia con grandi players nazionali che con medie realtà locali.

Confronta gli annunci

Confrontare